Firenze: 3 cose caratteristiche da vedere assolutamente!

1
30

Se venite a Firenze, girando per la città, noterete sicuramente queste 3 cose molto caratteristiche, che non potete assolutamente perdervi e di cui dovete conoscerne la storia!

La Fontana del porcellino

Questo luogo è forse uno dei miei preferiti di Firenze.
Ricordo quando, da piccola, mio nonno nelle lunghe passeggiate domenicali in centro, mi portava qui e ogni volta mi raccontava dall’inizio la storia di questo porcellino.
Anche a quel tempo intorno alla fontana c’erano sempre un sacco di persone in fila, in attesa di poter strusciare il naso di quell’animale che si dice, chi lo tocca, tornerà di nuovo a Firenze.
Ma la storia non è finita qua, infatti la leggenda vuole che, mettendo una moneta direttamente dentro la bocca del porcellino e riuscendo a farla cadere nelle grate della fontana sottostante si riceva tanta, ma tanta fortuna! Provare per credere…

Buchette del vino

Di piccole porticine come queste ne troverete molte in giro per Firenze e forse vi chiederete cosa siano e quale fosse il loro uso?
No, non è l’ingresso per Alice nel Paese delle Meraviglie quando bevendo la pozione diventa piccola piccola…

Le buchette del vino erano delle finestrelle usate appunto per la vendita di vino o addirittura per lasciare ai più bisognosi un pò di cibo e un bicchiere di buon rosso.
Ad oggi in giro per la città se ne contano più di 140!!! Divertitevi a cercarle e a fotografarla perché nessuna è uguale e alcune sembrano delle vere e proprie opere d’arte!

Leoni

Non molti sanno che uno dei simboli di Firenze è proprio il leone!
Per questo di statue leonine sparse per la città ne vedrete parecchie.. Il leone infatti venne scelto dalla Repubblica di Firenze perché è l’unico animale in grado di sbranare l’aquila, che è invece il simbolo del potere imperiale.
Nel corso della storia Firenze decise anche di mette delle gabbie con dei veri e propri leoni in carne ed ossa che simboleggiassero il potere e la forza della città!!!

Related Post

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here