Pitti Uomo 96, la settimana della moda maschile a Firenze

0
200

Le tendenze, le news, i look e le serate che hanno fatto parlare in questa 96° edizione di Pitti Immagine

La settimana della moda si è conclusa e come per ogni edizione lascia dietro di sé tante novità, bellissimi ricordi, un pò di amarezza e sicuramente molta gioia per i fiorentini che finalmente potranno tornare a circolare per le strade senza troppo traffico!

Le celebrities

Quest’anno il tema di Pitti Immagine è stato “The Pitti Click”, un tema che ancora una volta ci fa capire quanto ormai il mondo del web, e sopratutto quello dei social, sia parte integrante della nostra vita. E infatti non sono mancati, oltre ai personaggi dello spettacolo, anche molti influencers e instagrammers, come per esempio Giulia Gaudino, famosa modella e ora influencer da oltre 500k followers. Ospiti degli stand sono stati Stefano de Martino, Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser, l’ex calciatore Stefano Bettarini, Laura Chiatti, solo per citarne alcuni.

Ph. Carlo Campi

Il riciclo

Una delle questioni portanti di questo Pitti è stata sicuramente quella legata al tema del riciclo! La nostra società e il nostro mondo sente sempre più l’esigenza di salvaguardare il nostro pianeta e una delle cose che tutti possiamo fare nel nostro piccolo è proprio il riciclo. Molti brand hanno quindi proposto collezioni che improntassero anche l’uso di tessuti e materiali riciclati

Nuovo progetto solidale contro la povertà

In occasione di Pitti ho avuto modo di partecipare inoltre alla conferenza stampa per la presentazione del bellissimo progetto “Quality for Equality”. Un’idea sviluppata da Oxfam Italia per sviluppare la sensibilità sulla povertà in Italia. Il prossimo autunno sarà lanciato il primo e-commmerce solidale, a questo progetto hanno partecipato nomi importanti come Ferragamo e Casadei. Sarà possibile acquistare capi griffati ma non solo e tutto il ricavato verrà utilizzato per aiutare le famiglie in gravi condizioni di povertà che si trovano proprio nelle periferie delle nostre città.

Le sfilate

Ph. Carlo Campi

Come ogni settimana della moda che si rispetti anche al Pitti Uomo non sono mancate le sfilate, come quella di Marco de Vincenzo che in occasione del Pitti ha lanciato la sua prima collezione menswears, nella splendida location del Giardino dell’Orticoltura a Firenze.

Image source: Pinterest

Un artista 100% made in Italy che sta facendo parlare di se e che sta diventando uno dei talenti della moda a livello internazionale!

Altra sfilata importantissima e super esclusiva è stata quella di Ferragamo, tenutasi in Piazza Signoria, proprio ai piedi della meravigliosa statua del Biancone, tornata a nuova vita dopo il restauro terminato a Marzo e finanziato proprio dalla maison fiorentina. 

L’evento che invece ha fatto parlare più di tutti è stato quello di Luisa Via Roma. In occasione dell’edizione estiva di Pitti Uomo sono stati festeggiati i 90° del brand. 

Oltre agli ospiti super vip hanno sfilato in passerella modelle internazionali come Gigi e Bella Hadid. La location prescelta è stata Piazzale Michelangelo che per l’occasione è stata chiusa al pubblico, la cena invece è stata servita nella bellissima Loggia del Piazzale da dove si ammira Firenze ai nostri piedi.

Sicuramente l’evento di Luisa ha creato molte aspettative e una corsa folle per cercare di riuscire a parteciparvi. Purtroppo non mi è stato possibile essere presente all’evento poiché l’ufficio stampa di Luisa via Roma ha fatto un’accurata selezione su stampa e influencer invitati all’evento.

Ahimè pochi giorni prima della sfilata ho scoperto che venivano rivenduti biglietti a cifre astronomiche per entrare all’evento. Sicuramente i personaggi VIP sono stati molteplici ma tra la folla anche molte persone comuni, allora mi chiedo “tutta questa selezione volta ad escludere molti blogger e testate locali, come mai?”. Ho inviato una mail di delucidazioni in merito, ma ancora non mi hanno gentilmente risposto. Vi terrò aggiornati.

Tributo al grande Karl Lagerfeld a Pitti Uomo
Ph. Carlo Campi

Gli eventi della Pitti Nights

Tra gli eventi a cui ho partecipato c’è stato quello di KAOS tenutosi nel Complesso di San Firenze dove ha sede la Fondazione di Franco Zeffirelli, famoso regista fiorentino venuto a mancare proprio sabato 15 giugno. A presenziare la serata per la presentazione della nuova collezione del brand c’era Valentina Ferragni, sorella della famosissima Chiara Ferragni. 

Valentina Ferragni

L’evento curato nei minimi dettagli, dal cibo alla musica live fino alle foto che potevano essere scattate e stampate sul momento con una polaroid gigante!!!

Altro evento da citare è stato quello per i 9 anni del brand Ottodame.
Un festeggiamento in grande stile a partire proprio dalla location, per l’occasione è stato scelto il bellissimo giardino Corsini, in via della scala, solitamente chiuso al pubblico ma che è possibile ammirare proprio grazie a questi eventi. Quello che mi è piaciuto di questo evento è stato l’allestimento molto minimal ma curato. Il giardino era riempito di piccoli gonfiabili su cui potersi sedere, in fondo al viottolo principale era stata posizionata la stazione DJ e tutto il giardino era inondato di giochi di luci e ombre! Insomma un vero party da Pitti!

L’ultimo evento a cui ho partecipato durante questa settimana della moda e che merita di essere menzionato è stato quello di DIVINA SKULL, tenutosi nella cornice spettacolare di una terrazza affacciata proprio sul Duomo, la terrazza del B&B di via Roma “La terrazza sul Duomo”.

Un progetto tutto fiorentino e per questo l’ho adorato dal primo istante. Le due sorelle Alisi proprietarie della gioielleria storica di Firenze che porta il loro nome, hanno lanciato proprio durante Pitti Uomo una nuova collezione “Divina Skull” il cui tema è proprio il teschio. Ma la particolarità di questi gioielli, oltre ai materiali e al puro artigianato fiorentino, è la denominazione. Infatti ogni anello rappresenta un personaggio femminile e quindi le caratteristiche peculiari che contraddistinguono quel personaggio: da Didone ad Era, dalla donna forte e indipendente fino alla quella più romantica e che incarna a pieno la femminilità.

Vi lascio il link del loro sito web Divina Skull per dare un’occhiata a tutta la collezione e per scoprire quale gioiello vi rappresenta!

I miei LOOKS

Come ormai in ogni edizione anche questa 96° settimana della moda fiorentina mi ha visto indossare creazioni 100% made in Florence.

Questi sono stati gli outfit che ho scelto per i 3 giorni di Pitti Uomo e per le relative serate!

Day 1:

Look interamente creato da Florence Factory. Vi avevo già parlato di questo store che si trova in via de’ Neri, una via storica del centro fiorentino. All’interno del negozio sono presenti molto realtà locali di artigiani e stilisti fiorentini che realizzano creazioni proprio sul territorio.
Entrare lì e non trovare qualcosa di cui innamorarsi follemente è praticamente impossibile! Infatti a me è successo con questa gonna dal taglio irregolare e che ricorda un pò lo stile Mondrian!

Per questi giorni di Pitti Uomo anche il mio hair style è stato trasformato grazie a Domina Hair che, con questi tocchi di rosa sulle lunghezze, hanno reso ancora più stravaganti e unici i miei look!

Day 2:

Per il secondo giorno ho scelto un outfit che fosse in linea con la settimana della moda maschile ma allo stesso tempo cercando di dare femminilità ed eleganza.

Questo bellissimo tailleur lo trovate da Angela Mele un piccolo negozio proprio ai piedi di Ponte Vecchio.

Day 3:

L’ultimo giorno ho indossato un look colorato e molto estivo. Quest’anno il kimono è sicuramente uno dei must di stagione. Io ho scelto di indossarlo sopra un pantalone arancio fluo e una canotta in seta nera, ma il kimono si adatta benissimo ad essere indossato anche come vestito con una cintura alta in vita. Anche questo outifit lo trovate da Florence Factory!

Night 1:

La prima serata delle Notti di Pitti non sono passata certo inosservata. Questo abbinamento magico è stato ideato e realizzato da Ilaria dell’Atelier Essère, un piccolo atelier nel cuore di Firenze, più precisamente in via de’ Pandolfini. Ilaria crea e realizza piccole magie nel suo atelier, la cosa meravigliosa è che i suoi abiti sono quasi tutti pezzi unici, spesso i capi si differenziano per modello o colore. Se andrete qui state pur certi di trovare qualcosa di veramente originale e che non vedrete in giro! 

Quando sono andata nel suo atelier per trovare qualcosa per le serate di Pitti mi ha colpita questa camicia dai colori così luminosi e che mi ricordava moltissimo le colorazioni della mia Firenze, i tre colori dei marmi del Duomo.

Il pantalone azzurro è stata la ciliegina sulla torta che ha completato questo look davvero stellare!

Night 2:

La seconda serata è stata decisamente più sobria ma non per questo meno elegante e d’effetto.

Ph. Enrico Carcasci

Infatti l’abito che ho scelto dai miei amici di Florence Factory non era un semplice tubino nero.

Il taglio del vestito con questi spacchi profondi lo rendeva davvero originale e molto movimentato.

I dettagli che, come dico sempre io, fanno la differenza, sono stati oltre alla cintura in pelle molto alta che segnava il punto vita, anche i gioielli. Come ad esempio la bellissima collana con pietra azzurra che trovate nel negozio Daliana Gioielli!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here